[Review] Banpresto: Kozume Kenma e Hinata Shouyou da Haikyuu!!

Altra review che ho deciso di postare prima su MFC e che soltanto adesso arriva in italiano, fin troppo complici l’università e l’arrivo continuo di interessanti pacchetti. Primi arrivati del tempietto di Haikyuu!! che costruirò poco per volta, gli shota aitanti ragazzi di cui parlo sotto sono interessanti su molteplici fronti.

Hinata Shouyou e Kozume Kenma by Banpresto
da Haikyuu!!

Shouyou Hinata (日向 翔陽, Hinata Shōyō) è il protagonista di Haikyuu!!, serie incentrata sul suo amore per la pallavolo che non si ferma neanche davanti al muro che è la sua altezza e la mancanza di compagni con i quali allenarsi.  Hinata è un ragazzo sempre allegro, solare e iperattivo il quale riesce però a diventare serissimo se punto sul personale. Ispirato dal Piccolo Gigante, che con la sua statura ridotta è riuscito a diventare campione nazionale, dopo una dura sconfitta durante una partita delle medie entra al liceo Karasuno. Qui incontra proprio il talentuoso alzatore che l’ha battuto durante l’ultima partita delle medie, trovando in lui non solo un rivale ma soprattutto un fortissimo alleato.
Kenma Kozume (孤爪 研磨, Kozume Kenma) è l’alzatore del Nekoma, squadra rivale del Karasuno contro la quale in passato disputava partite ai quali veniva dato l’appellativo di “Battaglia della Discarica” (la Karasuno è rappresentata dai corvi, il Nekoma dai gatti). Instaura un bel legame di amicizia con Hinata dopo averlo incontrato per caso prima del match di allenamento fra le due squadre. È un ragazzo schivo che passa la maggior parte del suo tempo a giocare con console e cellulare, ma per la sua bravura viene considerato dai compagni di squadra il “cervello” del Nekoma.

Lo shota pair, come mi piace soprannominarlo, è uscito a metà Agosto in bundle. Hinata era già uscito ad Aprile insieme a Kageyama con alcuni dettagli differenti, principalmente la palla che in questa versione è gialla e blu, mentre nell’altra è dei tipici colori verde, rosso e bianco.

Specifiche tecniche

Prodotti da: Banpresto
Linea: DXF Figures (volume 2)
Scultore: //
Materiali: ABS, PVC
Altezza: Hinata: 16 cm ufficiale, 15,8 con base; Kenma: 16 cm ufficiale/con base
Prezzo: ufficiale ??, retail 2890¥ per il bundle (BiJ)



Il pacco di BiJ è relativamente piccolo, al punto che li sto collezionando come bimbi. All’interno, carta tutt’intorno e il solito foglio di pluriball a proteggere i box. “Proteggere” è una parola grossa perché questi box e quel che c’è al loro interno si suicidano da soli.


Le confezioni sono praticamente identiche per tutta la linea, cambiano soltanto i colori e i personaggi presenti sulla parte frontale e sul laterale.

 






Hinata

All’interno Hinata, così come Kenma, è separato in tre parti e protetto soltanto da una busta di pluriball – ovvero, ha passato tutto il viaggio sballottato dentro il suo box. Fortunatamente è arrivato integro e con la testa ancora a posto, nonostante quella bustina di plastica poco rassicurante.
Testa, corpo e base della figure vanno assemblate in maniera semplicissima attraverso i vari perni, facendo attenzione a non calcare troppo sulla base.

Una visione d’insieme prima di entrare più nel dettaglio. Vi anticipo sin da ora che questa è l’unica angolazione dalla quale il povero Hinata non sembra strabico. Thx Banpresto.

Base e scarpe. Tutta la serie di Haikyuu!! ha queste basi lucide e classiche che buonissima parte degli utenti schifa come la peste. Avrei preferito di gran lunga qualcosa che somigliasse a un campo da pallavolo, però mi basta guardare la base di Leafa per dirmi che poteva andare peggio. Teniamocela così.
Le scarpe e le calze non sono male, presentano qualche imperfezione ma sono abbastanza dettagliate. La parte interna è stata realizzata con meno attenzione, vi sono delle linee residue dalla lavorazione ma le si nota poco. C’è anche un lieve trasferimento di colore rosso sulla suola grigia che non si vede in foto.

Fronte e retro delle gambe. La Banpresto ha fatto un buon lavoro, pur adoperando il solito arancione acceso nella zona delle cosce ma non abbastanza da rendere l’insieme spiacevole. Le ginocchiere sono di un nero opaco, in rilievo rispetto al ginocchio.

Guardando Hinata da un fianco si ha la sensazione che penda leggermente verso in avanti, in realtà credo semplicemente che non sia stato rispettato il reale baricentro del personaggio. Fortunatamente la visione frontale elimina il problema.

Questa cosa esiste per un preciso motivo, che è la review. Se credete che abbia fotografato il didietro di Hinata per ragioni del tutto differenti da quella sopracitata avete ragione vi sbagliate.
Le ginocchiere, come potete vedere, affondano quasi nella pelle creando un effetto più realistico. Su un lato dei pantaloncini è stampato il marchio di fabbrica. Vi sono anche delle parti in cui il colore non è proprio uniforme, ma non saprei dirvi se questo è causato dalla mancanza di vernice o da altro.

Le parti in nero sono opache, mentre quelle arancioni e bianche leggermente più lucide. Anche qui l’arancione è sfumato e crea un effetto più piacevole che sulla pelle.

Il pallone è la principale variazione fra l’Hinata del Vol. 1 e quello del Vol. 2. I colori non riempiono tutte le zone della palla ma il dettaglio si nota molto solo dal basso. Le mani non hanno nulla di particolare, ma la posa distesa dà la piacevole impressione che il pallone ruoti fra le mani di Hinata.

Eccezione fatta per alcune imperfezioni, il dietro della maglia è ben realizzato. Non ci sono sbavature nel numero né nelle cuciture, e le pieghe dove si congiunge con i pantaloncini sono abbastanza realistiche. Solo il colletto lascia parecchio a desiderare.

Anche davanti il numero 10 e i nomi degli sponsor sono ben stampati, pressoché senza grossi errori. Il colletto rimane sempre il tallone d’Achille di questa figure. Ho anche notato, postumi alle foto, che c’è un vuoto fra la parte del collo e la maglia sulla destra.

Nonostante il viso di Hinata sia stato realizzato per bene, c’è qualcosa nella posizione degli occhi e delle pupille che lo rende particolarmente derp se lo si espone da una certa angolazione o se lo si guarda da troppo vicino.

I capelli di Hinata non sono particolarmente appuntiti né presentano sfumature di colore. Adatti a una prize ma senza gravi imperfezioni.

Voto: 8,5/10

Questa figure è davvero arancione e in maniera positiva: rappresenta Hinata e la sua semplicità, e nonostante le imperfezioni sono soddisfatta dell’acquisto fatto. Aveva un enorme potenziale che non è stato sfruttato appieno, ma il risultato finale è comunque più che gradevole. Facendo il paragone fra la prize e la 1/8 della Takara Tomy trovo questa più accattivante, se non per la posa almeno per l’espressione.


Kenma


Kenma è alto quasi 15 cm, 16 base compresa. Il mio ha l’incastro della testa leggermente più piccolo del corpo, il che la rende poco stabile, ma non è un problema effettivo.

La base è sempre la stessa. Ha un diametro di 11,5 cm e potrebbe essere necessario allargare un po’ le gambe del personaggio per incastrarlo perfettamente (ho dovuto farlo anche con le successive della serie).

Le scarpe sono semplici, i motivi in rosso ben delineati con poche sbavature. Anche la parte che separa le calze dalle caviglie presenta delle imperfezioni.

Le gambe sono probabilmente, insieme all’espressione, la parte più riuscita della figure. Sono ben colorate, piacevoli alla vista e al tatto. Il rilievo donato ai muscoli rende il tutto più realistico. Personalmente adoro i pantaloncini e il vuoto che è stato lasciato fra essi e la pelle.

Altre cuciture della figure e dettagli della divisa. Le pieghe sono ben fatte, la maglia è “infilata” dentro i pantaloncini alla maniera tipica dei giocatori. Poche imperfezioni, forse un abuso eccessivo di chiaro/scuro sul bordo inferiore della maglietta ma nulla di più.

Le mani sono piccole, ben fatte, con un accenno di unghie. Il pallone come nel caso di Hinata è colorato molto approssimativamente, ma è un dettaglio che passa in secondo piano rispetto al buon lavoro svolto con gli indumenti.

Se guardate bene noterete un vuoto fra il torso e la parte interna del braccio. Kanji, numeri e sponsor sono riprodotti perfettamente sulla maglia del Nekoma. Poche irregolarità nel colletto.

L’espressione di Kenma è adattissima al personaggio. Gli occhi allungati gli conferiscono quell’aspetto da gatto che è riconoscibile tanto nel manga quanto nell’anime. Le foto fanno sembrare i capelli molto peggio di come siano in realtà, e anche più gialli del loro effettivo color fieno acceso.

Voto: 9/10


Essendo una prize non mi aspettavo una qualità da 1/8, ma Kenma ha comunque superato le mie aspettative. Adoro la posa un po’ curva, quasi a ricordare che Kenma fuori dal campo è un pigro nerd che si diverte a prendere sottilmente in giro il suo capitano. Sono davvero contenta del risultato finale perché se il mio husbando fosse risultato bruttino ci sarei rimasta molto, molto male. Invece è gnocco. This is all that matters.

 

Ho un bel po’ di reviews da fare e il tempo è tiranno – tempo che non ho e maltempo che non aiuta con le foto. Fino ad allora, bye!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...